Azienda Agricola Ca'Orologio

L’azienda agricola Ca’Orologio

Il Luogo

Ca’Orologio si trova a Baone, Comune che sorge sulle pendici meridionali dei Colli Euganei – il cui nome deriva probabilmente dalle feste in onore di Bacco che vi si svolgevano in epoca pre romana – nell’area a Denominazione di Origine Controllata Colli Euganei. Il territorio è vocato alla viticoltura che è praticata sin da tempi remoti.

Bacco

Baone, che nella di lui parte meridionale sta à pie di Calaone, e chi pensa, dice il Pignoria al citato luogo, che abbia avuto il nome da Bacco forse perché in esso altre volte si celebrassero le feste di Bacco, nelle quali erano in pregio le voci, e le strida. Ma Sia quale si voglia la occasione di questo nome, certo è, che Baone, per il sito e per la delicatezza dei vini, non cede a qualunque altro dei nostri colli. [Pietro Maria Frambotto – Historia di Padova 1678 ]


Il clima

Poichè la zona è protetta dai venti del nord, il clima presenta condizioni quasi mediterranee, con inverni miti ed estati calde e asciutte. Le temperature medie, più elevate rispetto alle zone della pianura circostante, consentono la sopravvivenza di alcune specie vegetali termofile tipiche della macchia mediterranea – persino il cappero e il fico d’india! – oltre che la coltivazione, fin dall’antichità, dell’ulivo.

Il suolo

Ciascuno dei colli che costituiscono il paesaggio Euganeo è frutto di un distinto percorso geologico. Ogni suolo è, quindi, dotato di una propria personalità. I terreni de La Quercia (monte Cecilia) nascono da un substrato carbonatico, originato dalla disgregazione di roccia madre biancone: una roccia sedimentaria di natura calcarea. I suoli Salarola, verso Calaone (valico tra i monti Cero e Castello), si sono formati su un corpo eruttivo vulcanico di natura trachitica*. La giacitura dei terreni coltivati, nei quali sono presenti gradoni e ciglionamenti è, a seconda dei casi, leggermente o mediamente acclive e l’escursione altimetrica è compresa tra i 50 e i 150 m s.l.m.

Oggi

Oggi la superficie complessiva dell’ azienda agricola è di 34 ettari di cui 11 vitati.
Nel 1999 è avvenuta la conversione all’agricoltura biologica e dal 2009 si sono cominciati ad applicare i precetti dell’agricoltura biodinamica in tutti i terreni.
La produzione, interamente ceduta fino al 2001, è stata vinificata in proprio per la prima volta nel 2002.
Si producono anche olive da olio, portate poi al frantoio, da vecchie piante, recuperate dopo anni di abbandono. Tale ripristino è avvenuto gradualmente con una forte potatura di ringiovanimento sui vecchi esemplari. Nel 1997, inoltre, si è provveduto alla piantumazione di un nuovo oliveto di varietà Rasara e Matosso (70%), le qualità locali più caratteristiche.

Ca’Orologio è certificata ICEA dal 2000

* trachitica, da trachite roccia di origine vulcanica